Brucia bastoncino incenso pietra ollare con fiori colorati cm 26x4

Brucia incensi in pietra ollare, intagliato e decorato con bellissimi fiori.

Codice: 8718657462998
Caratteristiche
Peso: 250 gr

Prezzo: € 6,71

Disponibilità:

6 in magazzino


Descrizione

Brucia incensi in pietra ollare di colore nero, intagliato e decorato con bellissimi fiori con piccolo foro per il bastoncino di incenso.
Questo portaincenso è realizzato in pietra ollare, un tipo di roccia che è stata spesso utilizzata per la sua capacità di resistere al calore ed è ideale per la bruciatura di incenso. La caratteristica distintiva di questo portaincenso sono i dettagli intagliati e decorati con bellissimi fiori sulla sua superficie. Questi fiori incisi possono aggiungere un tocco di bellezza e dettaglio artistico all'oggetto.

Il portaincenso ha un piccolo foro per inserire il bastoncino di incenso in modo che bruci in posizione verticale. Mentre l'incenso brucia, il fumo si alzerà attraverso il foro o la fessura, creando un'atmosfera profumata e rilassante nell'ambiente circostante.

La combinazione di pietra ollare e fiori intagliati può rendere questo portaincenso non solo funzionale ma anche un oggetto decorativo attraente per la tua casa o il tuo spazio di meditazione.

Dettagli articolo

  • Materiale: Pietra ollare
  • Misura: cm 26x4
  • Peso: g ±300
  • Paese d'origine: India

Come si usano i vari tipi di incensi

In questa sezione spieghiamo i metodi migliori per l'accensione di incensi a polvere, erbe, grani (resine), ma anche Palo Santo e smudge in relazione ai metodi di accensione (ad esempio il carboncino) e/o al tipo di bruciatore.

Il carboncino

Tradizionalmente, l'uso di erbe, polveri e resine prevedeva il bruciare direttamente su carbone: si posiziona un pezzo di carbone in un recipiente refrattario, spesso riempito con sabbia o sale oppure ponendoli in un incensiere (turibolo, quell'aggeggio metallico che usa il prete durante le cerimonie per spargere i fumi). Attendi finché il carbone non comincia ad essere incandescente, riconoscibile dallo strato bianco di cenere; successivamente, puoi posizionare la miscela di erbe e resina direttamente sul carboncino; le resine, le erbe e le polveri esposte al calore rilasceranno rapidamente i loro aromi, creando un profumo intenso. Le polveri bruciano anche senza la necessità di usare un carboncino: ne basta un cucchiaio alla volta, si forma una piccola piramide di polvere d'incenso e la si accende.

Tuttavia, oggi, per ottenere al massimo le fragranze dalle erbe si usano altri metodi che puoi scoprire nella sezione successiva.

La lampada aromatica (vedi i vari modelli qui)

La lampada aromatica o bruciatore a piattino/vaschetta è un sistema dove sotto c'è la fonte di calore (in genere una candela) e sopra un contenitore in cui si può mettere o un olio essenziale oppure la miscela di erbe o di polveri che, riscaldandosi, emanano le fragranze. Quindi, un'erba può essere solo riscaldata alla base oppure accesa a fiamma.

Di seguito due esempi per l'utilizzo di lampade aromatiche:

  1. non serve accendere necessariamente il moccolo di candela alla base
  2. devi accendere il moccolo

Questa è la classica lampada aromatica; come puoi vedere nel piattino in cima puoi appoggiare

  1. un carboncino (senza utilizzare la fonte di calore alla base) su cui riporvi sopra i grani o le erbe o le polveri di incenso (l'incenso a polvere può bruciare anche senza la necessità di usare un carboncino: ne basta un cucchiaio alla volta, si forma una piccola piramide di polvere d'incenso e si accende):
  2. puoi mettervi il liquido, acqua con essenze o olii, accendendo la candela/moccolo sotto;
  3. come detto, puoi posizionare direttamente le erbe o le polveri senza carboncino, accendendo però la candela/moccolo;

tradizionale lampada aromatica in terracotta

Lampada aromatica Lucerna della Nature's Design

Per Lucerna valgono gli stessi utilizzi della lampada aromatica appena descritti visto che si tratta di un look moderno di una lampda tradizionale: infatti la LUCERNA in cima ha un bicchierino che vale da piattino/vaschetta.

Ecco alcuni suggerimenti per l'uso sicuro della lampada aromatica:

  • Posiziona la lampada aromatica su una superficie resistente al calore.
  • Mantieni la lampada aromatica a una distanza sicura da materiali combustibili e fonti di calore.
  • Non spostare la lampada aromatica mentre è accesa.
  • Tieni il prodotto fuori dalla portata di bambini e animali domestici.
  • Versa l'olio profumato o metti la cera in una ciotola.
  • Inserisci una piccola candela nella parte inferiore della lampada aromatica e accendila.
  • Lascia che il calore faccia sciogliere la cera o rilasciare l'olio profumato.
  • Prima di maneggiare la lampada aromatica, aspetta che la cera calda o l'olio profumato si raffreddino.
  • Spegni immediatamente la candela quando la cera o l'olio profumato sono completamente evaporati.
  • Lascia raffreddare la lampada aromatica prima di manipolare il contenuto della ciotola.

Trovi vari modelli di lampada aromatica QUI.

Il setaccio

C'è anche un altro sistema per bruciare erba e grani di resina (sconsigliato le polveri che possono cadere): il setaccio. Qui le erbe o i grani verranno posizionati sul setaccio e verrà acceso il lumino; chiaramente non è necessario utilizzare i carboncini, però se li vuoi usare il setaccio servirà solo da base.

Seppur il setaccio può essere acquistato da solo e va bene pressocché per qualsiasi tipo di bruuciatore, di seguito c'è un esempio di lampada aromatica dotata di contenitore e setaccio:

Chiaramente, il processo di combustione su un brucia incenso senza carboncino è di maggiore durata; quando l'incenso non farà più profumo, sostituirlo togliendo quello consumato e mettendone un po' del nuovo usando un cucchiaino.

E non dimenticare i vari modelli, di seguito solo uno tra questi, delle lampade aromatiche in Sale Himalayano:

Una delle lampade aromatiche in Sale Himalayano

Ricorda sempre di non lasciare mai candele o cera in fusione incustodite e di mantenere il prodotto lontano da materiali facilmente infiammabili, bambini e animali domestici. Inoltre non spostare o muovere il brucia-incenso fino a quando non si sia raffreddato in quanto se il liquido travasa può provocare ustioni.

Palo Santo e smudge

Il Palo santo è un pezzo di legno essiccato che è sufficiente accendere in punta e normalmente manterrà la combustione fino all'esaurimento. Il legno si può posizionare in qualsiasi contenitore lo lo mantenga verticale o orizzontale; ecco un esempio di supporto per Palo Santo:

Lo smudge è abbastanza irregolare nella sua forma per cui è quasi impossibile tenerlo in verticale senza bloccarlo; per questo motivo si preferisce utilizzare la classica conchiglia Abalone in cui può comodamente e senza pericolo rimanere appoggiato in orizzontale: