Heartbeat 783 AMBIENTE dispositivo per riequilibrare le frequenze Schumann di 7.83 Hz nell'ambiente - Green Shield

Heartbeat è un risuonatore di frequenza Schumann 7,83 Hz in versione portatile ed ambientale

Codice: 9000209000024
Caratteristiche
Peso: 1 gr

Prezzo: € 300,00

Modello
Disponibilità: Non disponibile

Vedi quali altri prodotti posseggono le stesse caratteristiche
#Armonizzazione #Protezione ambiente e persone

Descrizione

Earthbeat è un dispositivo che riproduce il "battito della terra" ossia la risonanza di Schumann a 7.83hz.

Il dispositivo EarthBeat 783 AMBIENT è progettato per riequilibrare le frequenze Schumann di 7.83 Hz nell'ambiente circostante. Il raggio d'azione del dispositivo è di 90 mq. Quanto alla sua utilità su geo patologie il dispositivo è stato concepito per contribuire a ristabilire un equilibrio armonico nell'ambiente da reti terrestri, nodi di Hartmann, curry, Benker e falde e corsi d’acqua sotterranei. 
La modalità d'uso è semplice e intuitiva e il dispositivo può essere posizionato in un luogo centrale all'interno dell'ambiente da riequilibrare.

Se opportunamente indossato sincronizza, per risonanza, le cellule umane a tale frequenza creando una vera e propria barriera protettiva dai campi elettromagnetici e dagli agenti nocivi esterni nonché effettuando un graduale ripristino dell’organismo alla frequenza naturale della terra. Tutto questo si traduce in un progressivo recupero della tuta migliore condizione energetica.

Cosa trovi nella confezione:

  • Heartbeat AMBIENTE: dispositivo + alimentatore 12 V + manuale cartaceo
  • Heartbeat BODY: dispositivo + cinturino + cavo USB (senza alimentatore) + manuale cartaceo

La risonanza Shumann

Il Pianeta Terra è costantemente immerso in un continuo scambio di onde elettromagnetiche a bassa frequenza (ELF). Tali onde vengono continuamente eccitate dalle scariche elettriche dei fulmini e dai venti solari che periodicamente influenzano l’attività terrestre. Tra la Ionosfera e la crosta terreste si genera una differenza di cariche magnetiche nell’ambiente in cui viviamo. Tale ambiente presenta una serie di frequenze di base che gli scienziati hanno chiamato Risonanze di Schumann, dal nome del fisico tedesco che riuscì a misurarle matematicamente per la prima volta nel 1952.

L’attività magnetica della terra quindi genera tre principali tipi di frequenze 7,83 Hz, 14,1 Hz e 20,03 Hz. Di queste 3 frequenze la 7,83 Hz viene definita la frequenza fondamentale ed è propriamente detta “Frequenza di Schumann”; questa è la principale regolatrice dei processi biologici del nostro pianeta. Si suppone che grazie a tale frequenza sia stata possibile la vita sul pianeta. Le cellule di tutti gli esseri viventi di questa terra vibrano, in salute, ad una determinata frequenza. Negli esseri umani in salute le relative cellule vibrano a circa 8Hz. Grazie a tale frequenza le cellule possono formare ATP (Adenosina Trifosfato) che è la principale fonte di energia in grado di governare i processi biochimici ed energetici dell’organismo compreso il ripristino dello stato di salute. Pertanto possiamo affermare che la cellula quindi risponde al principio della risonanza.

Il principio della risonanza

La risonanza è un fenomeno fisico che si verifica quando un sistema oscillante forzato viene sottoposto a sollecitazione periodica di frequenza pari all'oscillazione propria del sistema stesso, con effetto di progressiva amplificazione dell'oscillazione stessa.

Nel 1665 il fisico e matematico olandese Christian Huygens, tra i primi a postulare la teoria ondulatoria della luce, osservò che, disponendo a fianco e sulla stessa parete due pendoli, questi tendevano a sintonizzare il proprio movimento oscillatorio, quasi che "volessero assumere lo stesso ritmo". Con i suoi studi scoprì quel fenomeno che oggi chiamiamo 'risonanza'.

Nel caso dei due pendoli, si dice che uno fa risuonare l'altro alla propria frequenza. Allo stesso modo e per lo stesso principio, se si percuote un diapason, che produce onde alla frequenza fissa di 440 Hz, e lo si pone vicino a un secondo diapason 'silenzioso', dopo un breve intervallo quest'ultimo comincia anch'esso a vibrare. Un fenomeno di risonanza provoca in genere un aumento significativo dell'ampiezza delle oscillazioni, che corrisponde ad un notevole accumulo di energia all'interno del sistema sollecitato.

Il problema

Ecco perché l’abbassamento delle frequenze fondamentali di Schumann comporta con il tempo un abbassamento della frequenza cellulare e la consequenziale perdita di energia e dello stato di salute. Sono molti i fattori che alterano la frequenza di Schumann sulla terra provocando disturbi negli esseri viventi:

  • l’attività dei fulmini;
  • i venti solari le attività telluriche campi elettromagnetici ad alta frequenza;
  • geopatie (altri eventi che alterano il campo magnetico dell’ambiente).

Quando il nostro organismo si trova in un ambiente che ha una frequenza diversa dalla risonanza di Schumann la lunga esposizione a questa condizione provoca disequilibrio. Questo dimostra che non possiamo essere sani se scollegati dalla Frequenza biologica della Terra che ci protegge.

La soluzione

La ricerca scientifica ha dimostrato che l'utilizzo di frequenze di Schumann aiuta il corpo a resistere e diventare immune agli effetti delle forme di radiazioni elettromagnetiche non naturali. Inoltre, questo tipo di protezione riduce il rischio di malattie negli adulti e nei bambini. Quando l’organismo si risintonizza con le frequenze naturali della Terra, le cellule ritornano alla loro energia ottimale contrastando i disequilibri.

Approfondimenti

A scopo divulgativo elenchiamo i seguenti studi scientifici di interesse che ne dimostrano le potenzialità.